Pienza – Pieve di Corsignano - Toscana

La Pieve dei SS Vito e Modesto in Rutiliano, detta anche Pieve di Corsignano, è una dei più antichi testimoni dell’antico borgo che Enea Silvio Piccolomini trasformò nella sua Città Ideale: Pienza. Nell’antica pieve, situata a poco più di un chilometro dal centro di Pienza e il cui il nucleo originale potrebbe risalire all’età paleocristiana, nel 1405 fu battezzato Pio II. L’edificio è stato realizzato in arenaria locale ed i fantastici bassorilievi che decorano i portali a Sud ed a Ovest stanno perdendo definizione. Tra i tanti e curiosi simboli che decorano la pieve, su una colonna che precede il presbiterio, è possibile ammirare il “serpente regolo”.  L’attuale aspetto della chiesa, in stile romanico, è databile al XII sec. Al suo interno, relativamente spoglio, si trovano tre navate ognuna con un altare, accanto a uno dei quali si situa l’accesso alla cripta sottostante la chiesa.

(fonte fondoambiente.it)