Pisciotta - Campania

Territorio

Pisciotta è un caratteristico borgo medievale risalente all’anno 1000 situato nel Parco Nazionale del Cilento sulla Costa cilentana tra il Parco Archeologico di Velia nel Comune di Ascea e la rinomata Palinuro. L’attrazione turistica principale è rappresentata dalle spiagge a dal mare cristallino per il quale anche per il 2019 è stata assegnata la Bandiera Blu. Importante è altresì il patrimonio artistico. Partendo dalla Piazza Pinto sarà possibile tuffarsi in una avvincente storia medievale che, passando per il palazzo Marchesale che ha visto i natali del famoso Vescovo Luigi Pappacoda (promotore del barocco leccese nella seconda metà del ‘600), proseguirà con la visita delle due cappelle gentilizie fino nella maestosa Chiesa Madre del XVI secolo, un gioiello d’ arte nella quale si potranno ammirare opere del ‘700 napoletano Accompagnati dalle storie che hanno caratterizzato i moti del cilento del 1840 vi troverete immersi nell’affascinante storia mista a leggenda di questo piccolo Borgo. Molto suggestivi sono i vari percorsi naturalistici immersi nel verde del Parco Nazionale del Cilento caratterizzato in questa zona dagli alberi maestosi e secolari dell’ ulivo Pisciottano – cultivar tipica di questa zona che prende il nome proprio dal paese e che permette una importante produzione di olio extra vergine di oliva dalle qualità eccellenti. Video ufficiale del Comune di Pisciotta: https://youtube.be/TMUww-cve8E

 

La devozione a San Vito

Il culto di San Vito risale al 1600, nella Chiesa Madre è custodita la preziosa reliquia del sangue di San Vito che fu portata a Pisciotta Mons. Luigi Pappacoda, figlio dei marchesi di Pisciotta che fu prima Vescovo di Capaccio dal 1634 al 1639 e poi Vescovo di Lecce fino al 1670. Fu proprio Pappacoda a far realizzare il prezioso reliquiario argenteo con gli stemmi della famiglia e lo stemma vescovile, all’interno del quale sono conservati anche dei frammenti ossei dei San Vito, Modesto e Crescenzia. Il sangue contenuto nell’ampolla durante la novena e nel corso della processione si liquefa. L’evento prodigioso viene descritte già nelle visite pastorali del ‘700. Nel 1800 l’ostensione della reliquia, che si sciolse a testimonianza della protezione del Santo, salvò Pisciotta dall’assalto dei briganti durato 5 giorni. Dopo tali eventi il Santo fu proclamato Protettore di Pisciotta e fu realizzata una pregevole statua lignea che attualmente viene portata in processione il 15 giugno con la reliquia.

 

Tradizioni e sapori

La festa principale del paese si svolge nei giorni 9/10 e 11 agosto in concomitanza con i festeggiamenti del Patrono S. Agnello Abate. 2 giorni di musica con prestigiose Bande Musicali e un concerto di musica leggera fanno da cornice ai molteplici riti religiosi. Nei mesi di luglio e settembre si svolge la Festa dei ruospi con le alici di menaica durante la quale vengono proposti prodotti tipici. Nel mese di luglio nella piazzetta antistante la Chiesa Madre, nel Centro storico, si svolgono i “Concerti del Lunedì” concerti di musica classica all’aperto. Nel periodo natalizio si svolge, nell’affascinante cornice del centro storico, il Presepe Vivente realizzato con circa 70 figuranti e raccontato con canzoni inedite in dialetto pisciottano. Nel periodo pasquale viene realizzata la Via Crucis Vivente mentre il Venerdì Santo si svolge la tradizionale processione del Cristo Morto e dell’Addolorata. Nel mese di settembre si svolge il raduno nazionale della Vela Latina con la “Regata Tre Torri”.

Prodotti Tipici

ALICI DI MENAICA: pescate con un tipo di pesca tradizionale che utilizza reti a maglia stretta permettendo una pesca eco sostenibile. Sono dolci e senza alcun tipo di acidità perché si dissanguano durante la pesca; sono più grandi delle alici più comuni grazie al tipo di rete utilizzata e infine si distinguono per un profumo intenso e delicato. Tutti motivi che le hanno rese un Presidio Slow Food della Campania.

OLIO DI OLIVA PISCIOTTANA: mono cultivar tipico di Pisciotta, eccellente olio extra vergine di oliva.

FICO BIANCO DEL CILENTO: altro prodotto di qualità che viene essiccato al sole, quindi infornato, condito con semi di finocchio selvatico e bucce di agrumi e conservato infilzandolo con dei bastoncini.